Tav, cantiere vietato per Perino e Rizzo: ci saranno i grillini

Pubblicato il 21 Marzo 2013 21:28 | Ultimo aggiornamento: 21 Marzo 2013 21:29

Tav, cantiere vietato per Perino e Rizzo: ci saranno i grilliniTORINO – Cantiere della Tav vietato per alcuni collaboratori, tra cui il leader No Tav Alberto Perino e Lele Rizzo, uno dei capi del centro sociale Askatasuna, che avrebbero dovuto accompagnare i parlamentari 5 Stelle nella visita a Chiomonte. Secondo quanto si apprende, la loro richiesta d’accesso al sito sarebbe stata respinta.

Ltf, la società che sta realizzando la linea ferroviaria Torino-Lione, avrebbe respinto la richiesta di accesso per le persone con cui sono in corso cause legali per gli attacchi al cantiere. Che per altro, si fa notare, è una struttura privata. Confermata invece la disponibilità ad accogliere i parlamentari 5 Stelle.