Tav, Siap denuncia: “Feriti 400 agenti in 8 anni, bene la visita di Salvini”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 febbraio 2019 18:47 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2019 18:47
Tav, Siap denuncia: 400 agenti feriti per difendere cantieri

Tav, Siap denuncia: “Feriti 400 agenti in 8 anni, bene la visita di Salvini” (Foto Ansa)

TORINO – Sono stati 400 gli agenti di polizia rimasti feriti mentre difendevano il cantiere della Tav. Questo l’annuncio di Pietro Di Lorenzo, Segretario Generale Provinciale del sindacato Siap, che ha lodato la visita di Matteo Salvini: “Siamo lieti che il ministro porti fisicamente la propria vicinanza alle forze di polizia impiegate a difendere il cantiere del Tav”.

Di Lorenzo, Segretario Generale del sindacato maggiormente rappresentativo della Polizia di Stato, ha dichiarato: “Sono ormai quasi 8 anni che in uno scenario operativo unico in Italia migliaia di donne e uomini in divisa, dimenticati dalla maggior parte della politica, devono garantire i lavori di un’opera strategica per l’Italia”, ricorda sostenendo che in questo periodo gli agenti feriti sono stati 400.

“Non entriamo nel dibattito sull’utilità’ dell’opera – sottolinea l’esponente del sindacato di polizia – ma non ignoriamo le dichiarazioni di questi giorni, alquanto sorprendenti, circa la collocazione politica di coloro che fin dagli albori dei lavori a Venaus nel 2005 attentano alla vita degli operatori delle forze dell’ordine”.

“A coloro che vorrebbero cambiare la storia per utilizzarla contro il governo di turno – conclude Di Lorenzo – vogliamo dire che noi abbiamo buona memoria e non dimentichiamo mai chi siano i professionisti della violenza, di quali coperture politiche hanno sempre goduto in questa città ed in Italia né, tantomeno, nessuno dei nostri feriti causati da loro in questi lunghi anni. Grazie dunque al ministro Salvini, chiunque ha il coraggio di stare apertamente dalla nostra parte avrà sempre il nostro rispetto”.