No Tav, sospetta scabbia per tre anarchici detenuti a Torino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Maggio 2015 15:32 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2015 15:32
No Tav, sospetta scabbia per tre anarchici detenuti a Torino

(Foto d’archivio)

TORINO – Potrebbero avere la scabbia i tre anarchici No Tav in carcere a Torino dall’estate scorsa per l’assalto al cantiere di Chiomonte nel maggio del 2013. I tre erano stati portati da Ferrara a Torino il 20 aprile, in occasione dell’udienza preliminare.

Nei giorni scorsi uno di loro aveva fatto arrivare ad alcuni siti web un messaggio in cui descriveva una “situazione inaccettabile” nelle celle della loro sezione: “Infiltrazioni d’acqua, vetri rotti, cavi penzolanti e soprattutto mancanza di un cuscino e di un materasso”.

Adesso i tre sono rinchiusi nel padiglione C del carcere delle Vallette e sottoposti a test per verificare se abbiano contratto la scabbia. Non sarebbe la prima volta che detenuti italiani prendono questa malattia in cella. Nello stesso padiglione delle Vallette erano stati denunciati casi di scabbia nel dicembre del 2013.