Tavagnacco (Udine), 81enne tampona ciclista e scappa. Il ferito è morto in ospedale

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2019 17:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2019 17:00
ciclista tamponato morto in ospedale

Foto Ansa

UDINE – Il ciclista di 55 anni senza fissa dimora tamponato la sera di sabato 16 novembre da un’auto pirata mentre, in sella alla sua bicicletta, si stava recando da Tavagnacco verso la frazione di Feletto Umberto (Udine), è morto in ospedale.

L’uomo era in ospedale a Udine dove è deceduto a seguito delle lesioni riportate, nonostante le cure dei sanitari. Il ciclista, dopo essere stato soccorso dai sanitari, era stato infatti ricoverato in codice rosso nel reparto di terapia intensiva. Qui, da subito ai sanitari era apparso un quadro clinico che attestava chiaramente il pericolo di vita.

Si aggrava dunque la posizione dell’automobilista, un anziano di 81 anni residente a Pasian di Prato (Udine) ma di fatto domiciliato a Tavagnacco (Udine). L’uomo aveva provocato l’incidente e si era poi allontanato senza prestare soccorso alla guida di una Fiat Panda. Individuato con una breve indagine dai Carabinieri della Compagnia di Udine, l’uomo era stato denunciato inizialmente per le ipotesi di reato di omissione di soccorso, fuga e lesioni stradali gravissime. Accusa, quest’ultima, che muterà ora in quella di omicidio stradale.

Le indagini che hanno portato all’individuazione dell’81enne, erano state avviate dopo aver ascoltato le testimonianze e visionate alcune immagini delle telecamere. I militari dell’Arma, oltre a denunciare l’uomo, avevano messo sotto sequestro la vettura.

Fonte: Ansa