Tavullia, suocera picchia e maltratta nuora che veste all’occidentale: condannata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 agosto 2018 15:50 | Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2018 15:50
Tavullia, nuora veste occidentale: suocera la picchia. Condannata

Tavullia, suocera picchia e maltratta nuora che veste all’occidentale: condannata

PESARO URBINO  – Ha picchiato e maltrattato la nuora “colpevole” di vestire all‘occidentale. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La suocera marocchina è stata denunciata e ora è stata condannata per maltrattamenti a un anno e 4 mesi di carcere, da scontare ai domiciliari.

L’episodio arriva da Tavullia, in provincia di Pesaro Urbino, dove le due donne vivevano. La suocera marocchina non accettava che la nuora avesse smesso di vestire alla maniera marocchina: foulard, vestiti lunghi e poco trucco. Per questo aveva cominciato a maltrattare la ragazza, che si è rivolta i carabinieri, denunciando la famiglia del marito, che nel frattempo aveva lasciato.

In questi giorni alla suocera 60enne – secondo quanto riportano i media locali – i carabinieri hanno notificato la condanna passata in giudicato per maltrattamenti ad un anno e 4 mesi di reclusione, da scontare agli arresti domiciliari. I fatti risalgono al 2012. La ragazza, arrivata a Tavullia per il matrimonio, si era adeguata alla vita occidentale, indossando jeans, gonne, camicette. E scatenando la reazione della famiglia, suocera in testa, che l’aveva maltratta, insultata e minacciata, finché la giovane si è rivolta ai militari.