Tempo, previsioni domenica 12 maggio: nuvolosità irregolare, qualche pioggia

Pubblicato il 11 Maggio 2013 16:30 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2013 16:31

 

Previsioni domenica 12 maggio

Previsioni domenica 12 maggio

ROMA  – Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani domenica 12 maggio.

Nord: inizialmente da poco nuvoloso ad irregolarmente nuvoloso, ma con nuvolosità tendente ad intensificarsi rapidamente nel corso della giornata, specie sui settori orientali. Possibilità di precipitazioni dal pomeriggio sui settori alpini e prealpini che si trasferiranno, nel tardo pomeriggio sera, anche alle aree pianeggianti del nord-est.

Centro e Sardegna: sulle regioni adriatiche, in prossimità della dorsale appenninica e sull’Umbria addensamenti nuvolosi che tenderanno ad intensificarsi durante il pomeriggio quando occasionali rovesci di pioggia sono probabili.

Sui settori tirrenici e sulla Sardegna cielo sereno al mattino, ma un debole sviluppo di nubi cumuliformi è probabile nelle ore pomeridiane specie nelle aree prossime ai rilievi. Qualche isolato rovescio di pioggia e’ possibile sull’alta Toscana nel tardo pomeriggio.

Sud e Sicilia: sulle aree adriatiche, ed in prossimità della dorsale appenninica addensamenti nuvolosi che potranno essere associati a precipitazioni; soprattutto in mattinata su Puglia, Molise, mentre nel pomeriggio sulle restanti aree sopracitate. Sulle regioni tirreniche nuvolosità irregolare al mattino, tendente ad intensificarsi nel pomeriggio ed ad essere associata a occasionali rovesci di pioggia. Sulla Sicilia prevalentemente poco nuvoloso.

Temperature: in calo minime al centro sud soprattutto sui settori adriatici meridionali, i valori minimi viceversa risulteranno in aumento a nord-est. Massime in calo al centro sud stazionarie altrove. Venti: venti di maestrale al centro sud moderati, con locali rinforzi su Sardegna, Sicilia e Calabria. Ancora venti di foehn al nord.

Mari: agitato il Mar di Sardegna e localmente lo Stretto di Sicilia, molto mossi i bacini adiacenti, mossi i restanti mari. .