Teramo, arrestati 4 rom: rubavano nelle case degli anziani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2019 14:55 | Ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2019 14:55
Teramo, arrestati 4 rom: rubavano nelle case degli anziani

Teramo, arrestati 4 rom: rubavano nelle case degli anziani

TERAMO – Fingevano di essere degli incaricati di pubblico servizio e così, approfittando della buona fede degli anziani, entravano nelle loro case e li derubavano. Alla fine la banda, composta da quattro persone di origine rom, è stata fermata dai carabinieri della compagnia di Osimo (Ancona) e i suoi componenti sono stati arrestati tra Martinsicuro e Mosciano Sant’Angelo, in provincia di Teramo. 

I quattro arrestati sono considerati responsabili di venti furti commessi in abitazioni in varie zone d’Italia a danno soprattutto di anziani. Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti in abitazione pluriaggravati.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Numana e coordinate dalla Procura di Ancona. I colpi contestati sono stati messi a segno in varie province delle Marche (Ancona, Ascoli Piceno, Fermo e Macerata), dell’Abruzzo (Chieti, Teramo), del Molise (Campobasso), dell’Emilia Romagna (Ravenna) e del Lazio (Frosinone). 

La notizia dell’arresto è stata subito commentata dal ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini: “Grazie alle forze dell’ordine e massimo disprezzo per i vigliacchi che se la prendono con i nostri nonni. Ora auspico per questi delinquenti un bel po’ di galera, senza sconti”, ha detto il leader della Lega.