Ternate, esplosione in azienda: ustionati madre e figlio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 marzo 2018 16:05 | Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2018 17:21
Ternate, esplosione in azienda: ustionati madre e figlio

Ternate, esplosione in azienda: ustionati madre e figlio

MILANO – Esplosione in un’azienda che lavora metalli a Ternate, in provincia di Varese, il 7 marzo. Due operai sono rimasti feriti, con ustioni sul 60 percento del corpo. Una terza persona sarebbe rimasta ferita in modo non grave.

L’allarme è scattato intorno alle 14.45 di mercoledì quando una esplosione si è verificata nella Prestia Grazia Metalli. Subito sono scattati i soccorsi con la mobilitazione di ambulanze, elisoccorso e vigili del fuoco, che hanno domato l’incendio, mentre i carabinieri sono intervenuti per i rilievi del caso.

Le due persone ferite più gravemente sono una donna di 62 anni e un ragazzo di circa 30 anni, che sarebbero madre e figlio, i due proprietari della piccola azienda a conduzione familiare. I due hanno riportato gravi ustioni, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. I due sono stati trovati feriti, ma coscienti.

A scatenare il rogo sarebbe stata una fiammata nella fase di lavorazione metalli, mentre l’allarme è stato lanciato dai residenti della zona dopo aver sentito un boato provenire proprio dal capannone aziendale.