Terni, due adolescenti trovati morti nelle loro case in due diverse zone della città

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Luglio 2020 15:40 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2020 8:18
Terni, due adolescenti trovati morti nelle rispettive case

Terni, due adolescenti trovati morti nelle loro case (Foto archivio Ansa)

Giallo a Terni. Due adolescenti, amici tra loro, sono stati trovati morti nelle rispettive case, in due diversi quartieri della città.

I due ragazzini sono stati trovati ormai senza vita a Terni, la mattina di martedì 7 luglio. Avevano rispettivamente 15 e 16 anni appena. 

Erano entrambi a letto nelle loro camere. In tutti e due i casi la morte risalirebbe a qualche ora prima. Sui loro corpi nessun segno di violenza.

Sono stati i familiari a dare l’allarme. Inutile però la chiamata al 118: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. I carabinieri stanno ora indagando col massimo riserbo.

Dagli elementi raccolti è emerso che i due minorenni avevano trascorso insieme la serata di lunedì, probabilmente presso un campo di calcio.

Poi sono rientrati regolarmente nelle loro abitazioni. Uno nel quartiere San Giovanni e l’altro a Villa Palma.

Terni, disposta l’autopsia sui due corpi

L’indagine punta ora a chiarire se le cause delle due morti siano in qualche modo collegate. Non ci sono al momento indizi evidenti per ipotizzare cosa abbia provocato il decesso.

I due giovani erano entrambi in buona salute e non soffrivano di particolari patologie. Una tragedia inspiegabile che ha scosso la città di Terni.

Drammatica la testimonianza di una donna che ha un’attività nei pressi di una delle due case: “Siamo sconvolti, ho un figlio della stessa età. Un dolore immenso per questa tragica notizia”.

Le salme dei due giovanissimi sono state trasportate in obitorio e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia.

Erano “molto amici”, l’ipotesi droga

Non è escluso che il decesso dei due ragazzi possa essere collegato all’assunzione di droga. E’ quanto emerge dai primi accertamenti.

Secondo gli investigatori i due, di 15 e 16 anni, erano “molto amici” e avrebbero trascorso la serata di lunedì insieme.

Gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Raffaele Pesiri e la “supervisione” del procuratore Alberto Liguori, stanno ripercorrendo a ritroso quanto fatto nelle ultime ore dai minori.

In particolare si sta scandagliando a fondo il contesto delle loro amicizie. Per i carabinieri potrebbe essere collegata a quelle che in gergo tecnico vengono definite “sostanze droganti”.

Saranno dunque gli accertamenti autoptici e tossicologici a fare chiarezza sulla duplice tragedia.

La città è intanto sotto choc

Tanti i giovani che, in lacrime, in mattinata si sono recati davanti alle abitazioni dei due ragazzi. Anche dai loro racconti gli investigatori sperano di raccogliere elementi utili a chiarire il quadro che potrebbe nascondersi dietro a queste due morti improvvise.

“Sono sgomento e profondamente addolorato per la tragedia che ha colpito due giovanissimi ragazzi e l’intera città di Terni” ha detto il sindaco, Leonardo Latini.

“In questo momento – ha aggiunto – intendo esprimere la vicinanza mia e dell’istituzione che rappresento, oltre che dell’intera comunità ternana, alle famiglie che hanno subito questa enorme perdita”. (Fonte: Ansa).