Terni, esplosione in un appartamento: tre ustionati gravi

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Dicembre 2019 20:03 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2019 20:03
Terni, esplosione in un appartamento: tre ustionati gravi

L’appartamento sventrato dall’esplosione a Terni (Ansa)

TERNI  –  Tre persone sono rimaste ustionate in modo grave in seguito ad una esplosione in un appartamento di Terni, in via degli Arroni, nel pomeriggio di sabato 28 dicembre. Anche altre due persone anziane, residenti nella zona, sono state soccorse per lo choc causato dall’esplosione.

I vicini dell’appartamento investito dalla deflagrazione hanno sentito un forte boato e un muro dell’abitazione è stato letteralmente abbattuto nell’esplosione, la cui probabile causa è stata una fuga di gas, secondo le prime informazioni riportate dalle agenzie. Un uomo è stato tratto in salvo dai vigili del fuoco dopo aver raggiunto il tetto dell’edificio per scampare dalle fiamme.

Secondo quanto si è potuto apprendere, i vigili del fuoco stanno verificando la presenza di una bombola a gpl all’interno dell’abitazione. L’appartamento nel quale si è verificata l’esplosione si trova al secondo piano di una palazzina alla periferia della città, in zona Santa Maria Maddalena.

Due degli ustionati sono stranieri mentre il terzo è un uomo italiano che era andato a trovarli. Nessuno è in pericolo di vita ma per uno di loro, il più grave, si è reso necessario il trasferimento a Roma presso il centro grandi ustionati Sant’Eugenio. I vigili del fuoco hanno disposto lo sgombero di una vicina palazzina con 16 appartamenti, danneggiata dall’esplosione.

L’intera palazzina adesso è inagibile, informa La Nazione. In tutta la zona è stata sospesa l’erogazione dell’energia elettrica per motivi di sicurezza.  Sul posto anche il sindaco, Leonardo Latini. (Fonti: Ansa, Agi, La Nazione)