Terracina: tre giovani e una ragazza del posto indagati per gli spari di pallini sull’operaio indiano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 agosto 2018 12:24 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2018 12:24
Terracina: tre giovani e una ragazza del posto indagati per gli spari di pallini sull'operaio indiano

Terracina: tre giovani e una ragazza del posto indagati per gli spari di pallini sull’operaio indiano

ROMA – Identificati dai carabinieri gli autori del ferimento del quarantunenne indiano colpito domenica sera da alcuni pallini esplosi da un’auto mentre si trovava in sella alla propria bicicletta sulla via Pontina dalle parti di Terracina. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Si tratta di quattro giovanissimi terracinesi, tra cui una ragazza.

Uno di loro è minorenne. Al momento non sarebbero emersi motivi razziali dietro al gesto. I giovani sono stati denunciati a piede libero. Sono accusati di lesioni personali aggravate, esplosioni pericolose e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Il fucile, sequestrato, è una riproduzione abbastanza fedele di un’arma da guerra. I quattro, la sera del 19 agosto, avrebbero, secondo le accuse contestate, sparato da un’auto in corsa, una Mazda grigia, con un fucile softair, in direzione di uno dei tanti braccianti sikh che lavorano nella pianura pontina, colpendolo due volte, una prima alla schiena. La vittima stava tornando dal lavoro in bicicletta. Ferite non gravi, ma pochi giorni prima un episodio analogo era occorso ad Aprilia, più a nord sulla Pontina.