Terremoto Catania: altra scossa 4.3 tra Zafferana Etnea, Milo e Santa Venerina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 dicembre 2018 19:06 | Ultimo aggiornamento: 24 dicembre 2018 19:06
Terremoto vicino Catania: altra scossa 4.3 tra Zafferana Etnea, Milo e Santa Venerina

Terremoto Catania: altra scossa 4.3 tra Zafferana Etnea, Milo e Santa Venerina

CATANIA – Un nuovo terremoto di magnitudo 4.3 è stato registrato alle ore 17.50 di lunedì 24 dicembre dall’Ingv in provincia di Catania. L’evento – con epicentro localizzato tra i Comuni di Zafferana Etnea, Milo e Santa Venerina – è stato avvertito dalla popolazione. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione civile, al momento, non sono stati segnalati danni.

E’ dalle 8.30 di questa mattina che le reti di monitoraggio dell’Ingv registrano scosse: finora oltre sull’area sommitale del vulcano, la maggior parte delle quali nelle zone di nord-est e sud-est, con una profondita’ tra i 2 e i 0 km, tra le quali, alle 12.08 una con magnitudo di 4.0, con epicentro in zona Piano Pernicana, a circa 6 km da Zafferana Etnea. Il Dipartimento della Protezione civile continua a seguire l’evolversi della situazione in stretto raccordo con i centri di competenza (Ingv e Unifi) e con la Regione Siciliana.

Tutto dipende dalla attività dell’Etna, che ha cominciato ad eruttare proprio la mattina della vigilia di Natale. La forte eruzione ha causato, oltre a uno sciame sismico che dura da ore, anche la temporanea chiusura dell’aeroporto di Catania con conseguente rallentamento dei voli proprio nei giorni del rientro per molti “emigrati”.