Terremoto Catania, scossa di 3.1 sull’Etna. A Zafferana esami in cortile

Pubblicato il 28 Giugno 2012 12:40 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2012 13:00

CATANIA, 28 GIU – Una nuova scossa di terremoto, di magnitudo 3.1, e’ stata registrata sull’Etna stamane alle 10.18 – dopo le circa 40 registrate la notte scorsa – nella zona ad ovest dell’abitato di Milo dagli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania.

Il sisma, che e’ stato avvertito dalla popolazione, ha avuto origine ad una profondita’ di 5.800 metri.

ESAMI IN CORTILE La terra trema e la scuola per precauzione fa svolgere gli esami nel cortile. E’ accaduto a Zafferana Etnea, uno dei paesi alle pendici del vulcano attivo piu’ alto d’Europa dove sono state registrati dalla notte scorsa oltre 40 terremoti. L’ultimo sisma, quello delle 10.18, di magnitudo 3.1, ha fatto scattare l’allarme, ma nessuna scena di panico: gli abitanti della zona sono abituati a convivere con scosse ed eruzioni. Cosi’ la direzione dell’istituto comprensivo Federico De Roberto, per precauzione, ha preferito fare trasferire in cortile i 12 alunni e gli insegnanti che erano impegnati nelle prove orali degli esami di terza media. ”La scuola – ha spiegato la vice preside, Maria Rosa Di Salvo – ha attivato le procedure d’emergenza. Abbiamo contattato il Comune, dal quale abbiamo avuto la conferma che non c’e’ stato di allerta, ma le prove di esame continuano fuori in via precauzionale. I ragazzi sono al sicuro e sono tranquilli”.