Terremoto Centro Italia, dal 24 agosto oltre 85mila scosse: più di 143 al giorno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 aprile 2018 20:42 | Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2018 20:45
Terremoto Centro Italia, oltre 140 scosse al giorno dal 24 agosto ad oggi

Terremoto Centro Italia, dal 24 agosto oltre 85mila scosse: più di 143 al giorno

ROMA – Oltre 85mila scosse di terremoto sono state registrate nel centro Italia dal 24 agosto 2016 ad oggi, cioè più di 143 scosse al giorno in media.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

La sequenza sismica in atto, cominciata il 24 agosto 2016, ha generato da allora più di 85.000 terremoti ed è la più recente delle tante registrate a partire dal novembre 1980, quando la terra ha tremato in Irpinia. “Allora nell’arco di 40 secondi erano avvenuti tre eventi su altrettanti segmenti”, ha detto il presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), Carlo Doglioni.

Quella dell’Irpinia è stata la sequenza nella quale i terremoti sono avvenuti negli intervalli più ravvicinati. Era il 23 novembre 1980 quando al primo terremoto di magnitudo 6,5 sono seguiti almeno altri due terremoti di magnitudo confrontabile, a distanza di 20 secondi l’uno dall’altro, percepiti come un’unica scossa. Questa successione è stata notata solo a distanza di tempo perché allora non c’erano strumenti che permettessero di analizzare terremoti così ravvicinati.

Il 7 maggio 1984 è stata la volta delle sequenza della Val Comino, tra Lazio e Abruzzo, con il primo terremoto di magnitudo 5,9 seguito l’11 maggio da uno di magnitudo 5,5. Il 26 settembre 1997 in Umbria, a Colfiorito, il terremoto di magnitudo 5,8 avvenuto in piena notte, alle 2:3, è stato seguito a nove ore di distanza da un sisma di magnitudo 6,1.

Il 31 ottobre in Molise, a San Giuliano di Puglia, il terremoto di magnitudo 5,7 avvenuto alle 11,32 del mattino ha provocato il crollo della scuola nel quale sono morti 27 bambini e un’insegnante; a poco più di 24 ore di distanza, alle 16:09 del primo novembre, è stato seguito da un’altra scossa di magnitudo 5,7.

Il 24 agosto 2016 ad aprire la sequenza in Italia centrale era stato il terremoto di magnitudo 6,0 avvenuto alle 3.36, seguito alle 4.32 da una scossa di magnitudo 5,1 e un minuto più tardi da una scossa di magnitudo 5,4. Alle 17.10 del 26 ottobre nella stessa zona è avvenuto un terremoto di magnitudo 5,4, seguito alle 19.18 da un sisma di magnitudo 5,9 e, alle 6.40 del 30 ottobre, da un altro terremoto di magnitudo 6,5.