Terremoto in Emilia, ancora operai morti sotto i capannoni

Pubblicato il 29 Maggio 2012 11:24 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2012 13:20

MODENA – Ancora una volta i capannoni. Strutture moderne eppure deboli. Il 29 maggio altri ne sono crollati altri uccidendo chi, sotto, stava lavorando. Con il terremoto del 29 maggio, fotocopia di quello del 20, ancora una volta bisogna fare la conta degli operai morti. I morti causati dal terremoto sarebbero 9, tra Medolla, San Felice sul Panaro e Concordia. Di questi almeno tre sarebbero operai uccisi dal crollo di un capannone.

Nel caso del 20 maggio morirono 4 operai in tre diverse fabbriche. La procura di Ferrara si è mossa, sono 20 le persone indagate per il reato di omicidio colposo. Sotto inchiesta sono finiti i legali rappresentanti delle aziende coinvolte, tecnici e progettisti.