Terremoto Emilia Romagna: scossa magnitudo 4.2, avvertita anche a Milano

di Alessandro Avico
Pubblicato il 16 Aprile 2020 12:01 | Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2020 12:29
Terremoto Emilia Romagna: scossa magnitudo tra 3.9 e 4.4, avvertita anche a Milano

Terremoto Emilia Romagna: scossa magnitudo tra 3.9 e 4.4, avvertita anche a Milano (Foto Ansa)

ROMA – Forte scossa di terremoto in Emilia Romagna. Una scossa di magnitudo 4.2 è stata registrata giovedì mattina a Piacenza. La scossa, avvenuta alle 11.42, è stata distintamente avvertita dalla popolazione anche a Milano e Genova. La notizia è stata confermata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Secondo i dati provvisori dell’INGV il terremoto ha raggiunto una magnitudo di 4.2 sulla scala richter, mentre l’ipocentro è stato localizzato a soli 4 km di profondità. Epicentro sull’Appennino piacentino, nella zona di Ferriere.
Paura nella zona epicentrale ovvero tra Ferriere, Casaldonato, Cattaragna, Ottone (nel piacentino) e Rezzoaglio, Santo Stefano D’Aveto, Fontanigorda e Rovegno (nel genovese).

Il sisma è stato percepito con tremori netti e boati, durati 2-3 secondi. In molti sono scesi per strada in via precauzionale.

“Al momento non abbiamo segnalazioni di danni. Stiamo facendo tutte le verifiche”, dice all’Ansa Rita Nicolini, direttrice dell’agenzia regionale di Protezione civile nell’Emilia-Romagna, dopo la scossa di terremoto. Si tratta della seconda scossa in poche ore, avvertita anche in città. “Breve, ma piuttosto intensa”, dice Nicolini che è in contatto con i tecnici. La scossa è stata registrata a una profondità di 3 km.

La scossa è stata avvertita anche a Piacenza, Parma, La Spezia, Genova, e finanche nell’astigiano, nell’alessandrino e sulla Toscana settentrionale. Nuove segnalazioni giungono anche dal pavese, dal milanese e anche da biellese, novarese, torinese e modenese (raggio d’azione di circa 150 km). Non ci sono al momento danni a cose o persone ma non mancheranno nuovi informazioni a riguardo. (Fonte Ingv).