Terremoto Emilia. Tasse sospese fino a giugno 2013? Il governo ci prova

Pubblicato il 3 settembre 2012 14:05 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2012 14:09

Lapresse

REGGIO EMILIA – I terremotati dell’Emilia avranno una proroga e ricominceranno a pagare le tasse a partire dal giugno 2013? Il governo ci prova dopo le proteste per aver riabilitato al pagamento i terremotati da dicembre 2012. “La proroga al 30 novembre della sospensione delle tasse è limitata, stiamo lavorando per individuare un criterio oggettivo che consenta di spostarla oltre il giugno 2013 per chi ha subito effettivamente danni per il terremoto”, ha detto il ministro alle Politiche agricole Antonio Catania, in visita nelle zone del sisma.

Il ministro ha incontrato le rappresentanze agricole e istituzionali prima alla Cantina Cavicchioli di San Prospero sul Secchia, poi alla Fruit Modena Group di Sorbara di Bomporto. ”Ci aspettavamo la delusione delle imprese per la scadenza del 30 novembre – ha precisato Catania – ma abbiamo fatto un grande sforzo per trovare risorse in una situazione finanziaria critica. C’è comunque l’intenzione di attuare un’ulteriore proroga per chi è stato effettivamente danneggiato dal terremoto. Siamo al lavoro per adottare un metodo più mirato che ci permetta di individuare chi ne ha necessità. All’interno del perimetro territoriale in cui vale al momento la sospensione c’è infatti anche chi non ha bisogno di altre proroghe”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other