Terremoto Etna, due scosse in poche ore tra Ragalna e Biancavilla: più forte del 3.4

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Febbraio 2019 17:28 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2019 17:28
Terremoto Etna, due scosse vicino Ragalna il 2 febbraio

Terremoto Etna, due scosse in poche ore tra Ragalna e Biancavilla: più forte del 3.4

CATANIA – Due scosse di terremoto sono state registrate nei pressi dell‘Etna, in Sicilia, il 2 febbraio. La prima e più forte scossa, che è stata chiaramente avvertita dalla popolazione spaventata, ha avuto magnitudo del 3.4 tra Ragalna e Biancavilla. Poi appena due ore dopo una nuova scossa nello stesso epicentro, stavolta di magnitudo inferiore. 

La rete sismica dell’Ingv ha registrato il primo sisma alle 12.54 del 2 febbraio con magnitudo del 3,4, ipocentro a 4 chilometri di profondità ed epicentro nella provincia di Catania tra i comuni di Ragalna, Santa Maria di Licodia, Biancavilla, Belpasso, Paternò, Nicolosi, Adrano, Pedara e San Pietro Clarenza.     

Poi alle 14,51 proprio nella stessa zona la rete sismica dell’Ingv ha registrato una seconda scossa stavolta di magnitudo del 2 e ipocentro a 12 chilometri di profondità. I terremoti sono stati chiaramente avvertiti dalla popolazione che ha chiamato le autorità per lo spavento. Al momento non risultano però danni a cose o a persone.