Terremoto. Il sindaco Vezzani di Brescello: "Scossa forte"

Pubblicato il 27 Gennaio 2012 17:29 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2012 18:27

BOLOGNA, 27 GEN – Questa volta ''abbiamo avuto un po' piu' di preoccupazione. La scossa si e' sentita fortissima, piu' forte di quella dell'altro giorno''. Cosi' il sindaco di Brescello, Giuseppe Vezzani, parla degli effetti del sisma di magnitudo 5.4 che ha avuto come epicentro Berceto, sull'Appennino parmense. Un sommovimento che segue quello di mercoledi' scorso – di magnitudo 4.9 – con epicentro individuato nel Reggiano, proprio tra Brescello, Castelnuovo Sotto e Poviglio.

Tra gli abitanti del paese in cui e' ambientata la saga di Peppone e Don Camillo, ''c'e' stata maggiore preoccupazione, anche perche' non siamo abituati ai terremoti – aggiunge il sindaco -: sono in giro a verificare se vi siano problemi''.

Al momento non si hanno notizie di danni particolari alla chiesa di Santa Maria Nascente, piu' nota come la chiesa di Don Camillo, al cui interno erano caduti dei calcinacci mentre, ha aggiunto Vezzani, ''si e' allargata la crepa'' presente in un' altra parrocchia di Brescello che era stata gia' transennata nei giorni scorsi.