Terremoto in Reggio Emilia: epicentro a 30 km di profondità

Pubblicato il 25 Gennaio 2012 11:08 | Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio 2012 12:54

ROMA – Il terremoto di magnitudo 4,9 registrato questa mattina e' avvenuto nella zona in cui la placca Adriatica scende sotto l'Appennino, mentre i terremoti avvenuti ieri sera si sono concentrati nella zona del Veronese, dove la placca Adriatica spinge per scendere sotto le Alpi.

Entrambe le zone di confine con queste catene montuose sono considerate dai sismologi zone di pericolosita' moderata, sebbene vicine a zone di pericolosita' maggiore, come quelle nelle quali comincia la catena montuosa.

Sia a causa della profondita', sia perche' e' avvenuto sulla placca Adriatica, il terremoto di magnitudo 4,9 avvenuto le Reggiano e' stato avvertito in una zona molto estesa. La placca Adriatica e' infatti caratterizzata da una rigidita' che favorisce la propagazione dell'energia.