Terremoto L’Aquila, tre indagati per il crollo di una palazzina in via Rossi

Pubblicato il 22 luglio 2010 1:14 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2010 1:16

Tre persone sono indagate nell’inchiesta della magistratura aquilana sul crollo di un condominio, in via generale Rossi, nel quale morirono 17 persone il 6 aprile del 2009 a causa del terremoto.

Non si conoscono al momento i nomi degli indagati tra i quali figurerebbero tecnici e il rappresentante della ditta che realizzò la palazzina, situata nella zona rossa della città. I reati contestati ai tre sono: disastro colposo, omicidio colposo e lesioni.