Marche, terremoto di magnitudo 2.5: danni lievi

Pubblicato il 13 Gennaio 2010 9:40 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2010 9:40

Una nuova scossa è stata registrata nella notte nelle Marche, dopo l’intenso sciame sismico, cominciato l’8 gennaio scorso, che si è protratto per tutta la giornata del 12 gennaio.

Alle 2:24, secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, una scossa di magnitudo 2.5, con profondità 22,8 chilometri, è stata registrata nella stessa area a cavallo tra le province di Macerata, Fermo e Ascoli Piceno ed in particolare tra i comuni di Tolentino e Sant’Angelo del Pontano nel maceratese.

I danni provocati dalle scosse non sono seri e si limitano a piccole crepe negli edifici e qualche calcinaccio caduto, ma per precauzione molte scuole oggi resteranno chiuse.

Molta, invece, la paura. Diverse le persone che hanno scelto di trascorrere la notte fuori casa, per lo più dormendo in auto.