Terremoto a Menfi: scossa 2.3, tanta paura ma nessun danno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2019 8:39 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2019 8:39
Terremoto a Menfi (Agrigento): scossa 2.3, tanta paura ma nessun danno

Terremoto a Menfi: scossa 2.3, tanta paura ma nessun danno

MENFI – Terremoto in Sicilia: una scossa di magnitudo di 2.3 sulla scala Richter è stata registrata a 5 km a est di Menfi (provincia di Agrigento), nella serata di domenica 3 febbraio 2019.

L’epicentro è stato individuato alle coordinate geografiche (lat, lon) 37.59, 13.02 ad una profondità di 22 km. Non sono stati registrati danni a cose e persone, ma la scossa è stata avvertita nitidamente dalla popolazione residente nel paese della provincia di Agrigento.

Si tratta di una zona già pesantemente colpita nel 1968 dal terremoto del Belice:  la prima forte scossa si avvertì alle ore 13:28 locali del 14 gennaio, con gravi danni a Montevago, Gibellina, Salaparuta e Poggioreale; una seconda alle 14:15. Nelle stesse località ci fu un’altra scossa molto forte, che fu sentita fino a Palermo, Trapani e Sciacca. Due ore e mezza più tardi, alle 16:48, ci fu una terza scossa, che causò danni gravi a Gibellina, Menfi, Montevago, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Santa Margherita di Belice Santa Ninfa e Vita. Nella notte, alle ore 2:33 del 15 gennaio, una scossa molto violenta causò gravissimi danni e si sentì fino a Pantelleria. Ma la scossa più forte si verificò poco dopo, alle ore 3:01, che causò gli effetti più gravi. A questa ne seguirono altre, per complessive 16 scosse.

Le vittime accertate ufficialmente variano: secondo alcune fonti furono complessivamente 231 e i feriti oltre 600, pochi rispetto ai danni perché molti abitanti avevano trascorso la notte all’aperto; secondo altre le vittime furono 296. Altri scrivono addirittura di 370 morti, circa 1000 feriti e 70.000 sfollati circa.