Terremoto nel Lago di Garda: scossa 4 avvertita in Veneto e Lombardia

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Agosto 2014 21:17 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2014 21:20
Terremoto nel Lago di Garda: scossa 4 avvertita in Veneto e Lombardia

Terremoto nel Lago di Garda: scossa 4 avvertita in Veneto e Lombardia

VERONA – E’ partito dal lago di Garda e si è propagato in gran parte del Nord Est: il terremoto di magnitudo 4 è stato avvertito al confine tra Veneto e Lombardia e in Trentino Alto Adige. La scossa è stata registrata alle 19:49 dalla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, alla profondità di 13,6 chilometri.

Alle 20.26 è stata poi segnalata una seconda scossa, nella medesima zona, a tre minuti di distanza dalla prima ma di minore intensità. La magnitudo è di 2.6. Questa seconda scossa si è registrata a una profondità di 9.2 chilometri.

Il direttore del Centro Nazionale Terremoti dell’Istituto Nazionale di Geofisica (Ingv), Alberto Michelini, spiega:

”E’ stato un terremoto superficiale, è avvenuto in una zona nella quale c’è sismicità, ma dove al momento non ci sono sciami in atto”

L’evento sismico è stato localizzato tra le province di Brescia e Verona ed i comuni più vicini all’epicentro sono Gargnano e Tignale, entrambi in provincia di Brescia; Toscolano-Maderno, Brenzone, Costermano, Garda, San Zeno di Montagna e Torri del Benaco, tutti in provincia di Verona.

Il meccanismo che ha generato il sisma al momento non è stato calcolato. Osserva ancora Michelini:

”E’ una zona molto complessa dal punto di vista geologico, nella quale ci sono faglie che seguono un andamento da Nord e Sud, ma relativamente attive”