Terremoto Norcia: altre scosse lievi dopo quella di 4.1

di Alessandro Avico
Pubblicato il 2 Settembre 2019 11:43 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2019 11:43
Terremoto Norcia: altre scosse lievi dopo quella di 4.1

Un vecchio sismografo (Foto Ansa)

ROMA – Molte scosse di terremoto ma nessuna di particolare intensità nella zona di Norcia dopo che nella notte tra sabato e domenica è stato registrato un terremoto di magnitudo 4.1 nell’area tra Umbria, Marche e Lazio. E’ quanto emerge dai dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Le scosse delle ultime ore hanno avuto una magnitudo massima che non ha superato i due gradi.

Lunedì intanto Regione e Comune decideranno come procedere per le ulteriori verifiche sugli edifici privati che hanno riportato danni lievi in seguito al sisma del 2016 per accertare se abbiano registrato un aggravamento della situazione.

La scossa è stata avvertita poco dopo le 2 di notte tra sabato e domenica, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato il sisma a una profondità di 8 km con epicentro a 4 km da Norcia, in provincia di Perugia, a 13 km da Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno e 14 da Accumuli, vicino a Rieti. Il sisma è stato seguito dopo pochi muniti da due repliche di magnitudo 3,2 e 2 nella stessa zona ed era stato preceduto da altre quattro scosse di magnitudo comprese tra 2.8 e 2 con epicentro invece vicino Trevi (Perugia). (Fonte Ansa)