Terremoto, chiesto il processo per la commissione Grandi Rischi

Pubblicato il 17 luglio 2010 12:55 | Ultimo aggiornamento: 17 luglio 2010 12:59

Sarà esaminata nei prossimi giorni la richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla Procura della Repubblica per i componenti della Commissione grandi rischi, indagati per ”omicidio colposo plurimo” in quanto, ”pur avendo le conoscenze”, non indicarono che si sarebbe dovuto evacuare l’Aquila, sottoposta da mesi a un intenso sciame sismico.

La richiesta, depositata presso l’ufficio del Gup – come scrive oggi dal quotidiano ”La Repubblica” – sarà notificata entro la prossima settimana in quanto deve ancora essere scelto quale dei due Gup dovra’ esaminarla, Giuseppe Grieco o Marco Belli. Secondo il procuratore Alfredo Rossini e il suo sostituto, Fabio Picuti, gli scienziati della Commissione Grandi Rischi – organo consultivo e propositivo della Protezione civile su tutte le attivita’ volte alla previsione e prevenzione delle varie ipotesi di rischio – il 31 marzo del 2009, sei giorni prima della devastante scossa, pur riunendosi all’Aquila per analizzare lo sciame sismico, non attivarono le necessarie misure, percio’ suoi componenti avrebbero compiuto ”negligenze fatali”.