Terremoto Roma, paura nella Capitale. Le chiamate ai vigili: “Qui trema tutto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Dicembre 2018 8:57 | Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre 2018 12:02
Terremoto Roma, paura nella Capitale. Le chiamate ai vigili: "Qui trema tutto" (fonte INGV)

Terremoto Roma, paura nella Capitale. Le chiamate ai vigili: “Qui trema tutto” (fonte INGV)

ROMA – La scossa di terremoto avvenuta nella notte tra sabato e domenica 30 dicembre di magnitudo 3,2 registrata a Gallicano, a 24 chilometri dalla capitale, è stata avvertita anche in molti quartieri di Roma. Nella Capitale sono state tante le telefonate ai vigili del fuoco nella notte. Telefonate arrivate soprattutto nelle zone di Montesacro, Torre Maura, Tor Vergata, Prenestina, Talenti, Vermicino, Borghesiana, Eur e in tutto il quadrante Est della Capitale.

Ma non solo. Le chiamate sono arrivate anche dai Castelli Romani, Palestrina ma anche da quartieri più lontani dall’epicentro: da Casal Palocco a Ostia.

Non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose. Anche perché la scossa non è stata molto forte anche se è stata sentita molto chiaramente dalla popolazione. In molti hanno segnalato sui social di essersi svegliati “perché tremava tutto”. 

La scossa, di magnitudo 3,2, è avvenuta a 00,52 con epicentro a Gallicano, a est della Capitale. Qualche ora dopo, intorno alle 3,58, un’altra scossa, ancora più lieve, di magnitudo 1,3 è stata registrata con epicentro a Colonna. Non lontano dall’epicentro della scossa di Gallicano.

Non è la prima volta che l’aerea a est di Roma è interessata da terremoti negli ultimi due mesi. Il 4 dicembre una scossa di terremoto di magnitudo 3,1 è avvenuta al confine con l’Abruzzo, a 5 chilometri da Balsonaro.  Il 6 novembre una scossa di magnitudo 3,4 era stata registrata nella provincia di Rieti. L’epicentro era localizzato a un chilometro da Montenero Sabino e a 10 km di profondità.