Terremoto, sciame sismico a L’Aquila: una trentina di scosse nella notte

di Redazione blitz
Pubblicato il 26 Novembre 2018 9:38 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2018 9:45
terremoto l'aquila

L’Aquila, sciame sismico nella notte: una trentina di scosse di terremoto

ROMA – Una trentina di scosse di terremoto, hanno segnato la nottata nell’alta valle dell’Aterno, a una ventina di chilometri da L’Aquila.

Lo sciame sismico ha avuto inizio alle 22.42 di ieri, domenica 25 novembre, nei pressi di Barete (magnitudo 2.1) e si è protratto fino alle prime luci dell’alba. Alle 0.44 una scossa di magnitudo 2.6 si è verificata sempre vicino a Barete, una di magnitudo 2.9 all’1.38 a sud di Capitignano.

Non sono stati registrati danni, ma le scosse sono state distintamente avvertite dalla popolazione.

La scossa di maggiore è stata di magnitudo, 2.9, registrata nella notte all’1.38 con epicentro a Pizzoli. Sebbene ci siano state delle piccole scosse anche nei giorni precedenti, lo sciame ha avuto inizio ieri, domenica 25 novembre, alle 22.42 con un evento di magnitudo 2.1 a Barete. Seguito alle 22.44 da una replica di 1.8. Successivamente le scosse si sono concentrate maggiormente nella zona di Pizzoli: 1.5 alle 00.40 di oggi, lunedì 29 novembre, seguita da 2.6 alle 00.44; 1.8 alle 00.45; 1.6 alle 00.46; 1.9 alle 00.56; 1.7 all’1.40; 2.4 alle 2.16; 1.5 alle 4.o1; 2.2 alle 4.02 e 2.1 alle 4.28. Eventi sismici significativi si sono verificati anche a Capitignano: 1.6 all’1.23; 2.0 all’1.41; 2.1 alle 2.25; 1.6 alle 2.33; 2.3 alle 2.53; 2.1 alle 3.05; 1.5 alle 3.11; 2.2 alle 3.24; 2.o alle 4.03; 1.8 alle 4.35 e 2.1 alle 4.43 e 2.1alle 5.35. Scosse anche a Montereale nella notte: 2.1 all’1.47; 1.8 alle 3.04; 2.4 alle 4.04 e 2.1alle 4.42.