Terremoto: scossa magnitudo 4.6 nello stretto di Messina. La terra trema fino a Cosenza

Pubblicato il 29 agosto 2012 8:05 | Ultimo aggiornamento: 29 agosto 2012 22:36

MESSINA – Un terremoto di magnitudo 4,6 è stato nitidamente avvertito sullo Stretto di Messina (sia sulla costa siciliana che quella calabrese) all’1 e 12 della notte tra martedì e mercoledì. Lo riferisce l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Un risveglio di soprassalto, mobili che traballano, lampadari che si spostano. Batticuore e paura, tanta. Ma la scossa non ha provocato nessun’altra conseguenza.

L’epicentro è stato in mare, a una profondità di 46 chilometri. Le onde sismiche sono state nitidamente avvertite non solo nei comuni più prossimi all’epicentro (Scilla, Calanna, Fiumara, Laganadi, Sant’Alessio in Aspromonte) ma anche in località più lontane fino alla provincia di Cosenza.

L’allarme è rimbalzato immediatamente sui social network, tra richieste di informazioni inviate a familiari e conoscenti e testimonianze di prima mano. “Sono sceso a dare un’occhiata nelle cantine e sono salito all’ultimo piano del palazzo, non ci sono danni”, scrive Antonio su Twitter. “Ci siamo salvati perché l’epicentro è stato ad una profondità di oltre 40 chilometri”, è il cinguettio di Salvatore “sennò ci sarebbe stata una lunghissima conta dei morti”.

“Continuavo a ripetermi: adesso smette, adesso smette, adesso smette – twitta  invece Valentina Pellitteri-. Ora sono le 3. Spero di riuscire a dormire”.