Terremoto in Umbria: epicentro a Costacciaro, avvertito anche a Perugia e Gubbio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 agosto 2018 17:11 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2018 17:11
Terremoto in Umbria: scossa con epicentro a Costacciaro, avvertito anche a Perugia e Gubbio

Terremoto in Umbria: epicentro a Costacciaro, avvertito anche a Perugia e Gubbio

PERUGIA – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata avvertita nella zona di Costacciaro, in provincia di Perugia alle ore 16,30. E’ quanto si legge nel sito dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. La scossa ha avuto una profondità di 8 chilometri. Non si segnalano al momento danni a persone o cose. La scossa è stata avvertita anche a Gubbio e Perugia.

Intanto altre due scosse di terremoto sono state registrate questa notte in Molise dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. La prima, di magnitudo 2.4, ha avuto come epicentro Guglionesi, in provincia di Campobasso, ed è stata registrata alle 23:17. La seconda, di magnitudo 3.3, ha avuto come epicentro Montecifone, sempre in provincia di Campobasso, già colpita dal sisma dei giorni scorsi. Quest’ultima scossa è stata registrata alle 00:48.

Iniziate in tarda mattinata le verifiche tecniche e strumentali sui due viadotti che sovrastano l’invaso artificiale della diga del Liscione sulla statale 647 Bifernina, nella zona di Guardialfiera (Campobasso). Lo ha detto all’Ansa l’ingegnere Massimo Pillarella, responsabile del dipartimento Territorio della Regione Molise.

I controlli eseguiti dall’Anas attraverso una piattaforma speciale ‘by bridge’ che permette di verificare le condizioni della parte sottostante le campate dei ponti e della sede stradale. I controlli riguarderanno i viadotti ‘Molise 1’ e ‘Molise 2’ lunghi, complessivamente, oltre 7 chilometri. I primi risultati, parziali, dovrebbero arrivare entro domani.