Terrorismo, lettera anarchici al Tempo: “Presto nuove azioni”. E attaccano Grillo

Pubblicato il 24 Maggio 2012 11:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 11:17

ROMA – ''Qui Kommando Bestia–Federazione anarchica informale''. Inizia così la lettera indirizzata alla redazione del Tempo, arrivata ieri e pubblicata oggi dal giornale.

Sulla lettera appare l'uso di un logo con cinque frecce che formano una stella simile all'icona utilizzata dal Gruppo Olga che ha rivendicato l'attentato di Genova all'amministratore delegato dell'Ansaldo nucleare.

Ma il Kommando Bestia si dissocia da quell'azione e promette di preparare attacchi che provochino il ''massimo danno, soprattutto a livello economico''.

''Siamo informali, anonimi, e sarà difficile trovarci'', dicono puntando il dito contro lo Stato ''che alimenta l'odio e la violenza''.

''Noi anarchici – spiega la lettera – ci poniamo contro il modello di prepotenza marxista e di tutte le avanguardie totalitariste in generale non abbiamo chiesto nessun intervento''.

Il documento attacca anche i grillini: ''Ci sminuisce il rapporto con la società circostante, a partire dai grillini che nel luglio 2011 ci glorificavano''.

Nel mirino degli anarchici anche il mondo del lavoro: ''Per non parlare dei precari e della soldataglia indignados che prima si lamenta della crisi e poi critica gli scontri di piazza (senza ringraziare minimamente l'aiuto fornito con malox e limoni offerti il quindici ottobre)''.

''Condanniamo – si legge ancora – quell'anarchismo intriso di chiacchiere e infuocato di commenti, ma anche l'insurrezionalismo frettoloso che porta ad azioni sconsiderate e improduttive (esempio lampante è costituito dalla gambizzazione dell'Ad Ansaldo da parte del gruppo Olga)''.

Nella lettera si parla di violenza come ''valida e tragica necessità'' e dell'insurrezione come ''processo lungo e doloroso''.

''La preparazione all'azione – prosegue il documento – deve essere meticolosa, studiata nei minimi particolari per fare il massimo danno, soprattutto a livello economico'', ''rivendichiamo la pretese di considerare il terrore che si scatenerà da qui a poco come un periodo costituito di azioni individuali. Ogni azione dovrà essere attribuita alle singole cellule responsabili che si coprono sotto la sigla della Federazione Anarchica informale''.