Teschi per corrispondenza: nei pacchi postali Ups terza scatola cranica in partenza da Milano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 settembre 2018 11:34 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2018 11:34
Teschi per corrispondenza: nei pacchi postali Ups terza scatola cranica in partenza da Milano

Teschi per corrispondenza: nei pacchi postali Ups terza scatola cranica in partenza da Milano

ROMA – Macabra scoperta, ma siamo già alla terza, nella sede milanese di Ups, il corriere internazionale: giovedì 30 agosto l’operatore addetto a passare ai raggi X i pacchi postali si è accorto che all’interno di uno c’erano due cose che assomigliano a dei teschi umani. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Allertate subito le forze dell’ordine, la polizia scientifica ha appurato che effettivamente si trattava di resti umani, di due scatole craniche. Giorni prima era stato denunciato un altro caso identico.

Destinatario un indirizzo negli Usa, mittente sconosciuto da Firenze, sono gli unici indizi riferiti dal Corriere della Sera. La polizia sembra escludere l’origine criminale dei teschi, cioè non dovrebbero appartenere a persone uccise violentemente e utilizzati, per esempio, come minaccia o ricatto.

Potrebbero essere invece essere teschi utilizzati per fini scientifici ma di origine illegale, legata magari al traffico illecito di reperti archeologici. Sono iniziati pertanto gli approfondimenti per appurare se non l’identità dei possessori almeno l’età dei teschi.

5 x 1000