Tessera sanitaria alla signora morta da 29 anni. Ne avrebbe avuti 115

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 giugno 2018 10:29 | Ultimo aggiornamento: 15 giugno 2018 10:30
Tessera sanitaria alla signora morta da 29 anni. Ne avrebbe avuti 115

Tessera sanitaria alla signora morta da 29 anni. Ne avrebbe avuti 115

ROMA – La signora Concetta Simile da Palermo non può più ringraziare Regione Sicilia e Agenzia delle Entrate per l’indefettibile sollecitudine con la quale si prendono cura della sua posizione amministrativa. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Al suo indirizzo è stata infatti appena recapitata la nuova tessera sanitaria, corredata da un paio di lettere che spiegano come utilizzarla: peccato che la signora, nata nel 1903, sia deceduta nel 1989 alla veneranda età di 86 anni.

Circostanza sconosciuta agli uffici, secondo i quali possiede ancora i requisiti per poter accedere alla card con cui si possono espletare le più diverse incombenze burocratiche e beneficiare degli sconti o delle esenzioni dai ticket sanitari concesse agli anziani. Per Sogei, il partner tecnico della carta dei servizi nazionali, la signora Concetta ha diritto ad utilizzare la tessera sanitaria aggiornata fino al 2024, a 121 anni.

Incollata alle due missive la nuova Tessera sanitaria che la signora nata nel 1903 avrebbe potuto utilizzare tranquillamente fino al 24 maggio del 2024, insomma festeggiare i 120 anni continuando a richiedere in farmacia lo scontrino parlante e avviarsi al suo centoventunesimo compleanno, che tra l’altro cade nel giorno di Natale, sicura di aver ricevuto in tempo la nuova tessera con banda magnetica. Non tutto funzionerà bene nel nostro servizio sanitario nazionale ma, a quanto pare, l’ottimismo sulla resistenza dei suoi assistiti non manca. (Gioacchino Amato, La Repubblica)