Test ingresso università: riammessi in graduatoria oltre 2800 studenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Dicembre 2013 13:52 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2013 13:54
Test ingresso università: riammessi in graduatoria oltre 2800 studenti

Test ingresso università: riammessi in graduatoria oltre 2800 studenti

ROMA – Oltre 2800 studenti sono stati riammessi nelle graduatorie delle università dove è previsto il numero chiuso.  La riapertura delle graduatorie è arrivata con il conteggio del bonus maturità, inizialmente cancellato e ora reinserito nel processo di valutazione. L’annuncio arriva dal ministero dell’Istruzione e nuovi risultati per l‘ammissione a Medicina, Odontoiatria, Architettura e Veterinaria sono stati pubblicati sul sito del Miur.

Eugenio Bruno sul Sole 24 Ore scrive:

“Tutto nasce dal decreto “L’istruzione riparte” di metà settembre che circa un mese fa è diventato legge. Nella versione originaria del provvedimento, con i test d’ingresso già in corso, il ministro Maria Chiara Carrozza aveva deciso di eliminare la possibilità, introdotta da uno dei suoi predecessori a viale Trastevere (Beppe Fioroni) e implementata dal titolare uscente dello stesso dicastero (Francesco Profumo), di riconoscere fino a 10 punti in più nelle prove preselettive per i corsi a numero a chiuso sulla base del voto di maturità. Durante l’iter per la conversione in legge del Dl il Miur ha fatto però retromarcia e ha reintrodotto il bonus. Consentendo ai diretti interessati di iscriversi in sovrannumero alle facoltà che avevano scelto.

Il ministero ha così pubblicato una nuova graduatoria e chi non è ancora immatricolato ed è stato ripescato avrà tempo fino al 31 gennaio 2014 per iscriversi alla facoltà secondo le modalità previste dall’ateneo:

“Per coloro che decideranno invece di non immatricolarsi entro il 31 gennaio 2014, sarà possibile iscriversi in sovrannumero nell’anno accademico 2014-15, sempre secondo le modalità previste dagli atenei”.

Con le nuove graduatorie vengono “ripescati” 2811 non ammessi:

“2.365 a Medicina e Chirurgia, 302 a Odontoiatria, 39 a Veterinaria, 105 ad Architettura, rispetto ai posti programmati sulla singola sede. Di questi,1.935 potranno iscriversi in sovrannumero già nell’anno accademico 2013-14 perché ancora non immatricolati nel corso prescelto (1.593 a Medicina, 288 a Odontoiatria, 31 a Veterinaria, 23 ad Architettura). Mentre altri 876 candidati potranno chiedere il trasferimento nell’anno accademico 2014-15 (772 a Medicina, 14 a Odontoiatria, 8 a Veterinaria, 82 ad Architettura). Questi ultimi sono coloro che vengono ammessi in sovrannumero, ma risultano già immatricolati, seppur in una sede che non rappresentava la loro prima scelta”.

Ma la scelta ultima spetterà agli studenti e le nuove graduatorie non sostituiranno quelle pubblicate il 30 settembre:

“Chi è in posizione utile in tutte e due le graduatorie e si immatricola sulla base di quella pubblicata il 18 dicembre decade da quella pubblicata il 30 settembre. A partire dal 19 dicembre 2013 le Università fissano la data per l’avvio delle immatricolazioni degli ammessi in sovrannumero che dovranno concludersi entro il prossimo 31 gennaio 2014”.