Test Medicina 2019, online risultati e punteggi. La graduatoria nazionale il 1 ottobre

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Settembre 2019 13:47 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2019 13:47
Test Medicina 2019, online risultati e punteggi - Foto archivio Ansa

Test Medicina 2019, online risultati e punteggi. La graduatoria nazionale il 1 ottobre

ROMA – Sono disponibili sul sito www.universitaly.it, nell’area riservata ai candidati, i risultati del test di Medicina 2019. I punteggi per l’accesso ai corsi di laurea a numero chiuso in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria in Lingua Inglese (IMAT – International Medical Admissions Test) erano già stati pubblicati in forma anonima lo scorso 17 settembre. Chi non ricordava il codice etichetta potrà ora conoscere il suo destino.

I candidati che lo scorso 12 settembre hanno sostenuto la prova sono stati 7.911 (le domande pervenute erano state 10.450). Gli idonei, quelli che hanno totalizzato i 20 punti minimi necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti disponibili, quest’anno sono 5.789, il 73,18% del totale.

I candidati hanno dovuto rispondere a 60 quesiti in 100 minuti. Il punteggio medio nazionale registrato fra coloro che sono risultati idonei è di 34,42. Il punteggio medio più alto a livello di ateneo è di 36,5 a Padova. Sempre a Padova la percentuale di idonei più alta (81,35%). Il punteggio più alto è stato conseguito a Bologna (77,1). I primi 100 classificati sono concentrati in 11 atenei. Le università con più candidati tra i primi 100 sono: Pavia (26), Milano (24), Bologna (15), Padova (10).

Secondo Studenti.it il punteggio minimo teorico per entrare a Medicina 2019 dovrebbe essere di 41,7. In ogni caso per avere la certezza bisognerà attendere la pubblicazione della graduatoria nazionale il 1 ottobre. 

Per visionare il proprio elaborato i vari studenti che si sono sottoposti alla prova selettiva non dovranno fare altro che recarsi sul sito di Universitaly, accedere alla propria area riservata, e verificare il punteggio ottenuto. Gli studenti possono altresì accedere alla propria scheda anagrafica e al compito svolto, di modo da comprendere gli errori commessi.

Fonte: Ansa