Tira il tubo dell’acqua mentre lo zio annaffia. Gino Boschetto cade e muore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Agosto 2014 13:37 | Ultimo aggiornamento: 13 Agosto 2014 13:50
Gino Boschetto (foto Il Mattino di Padova)

Gino Boschetto (foto Il Mattino di Padova)

PADOVA – Ha tirato il tubo dell’acqua mentre lo zio stava annaffiando il giardino. Scivolato all’indietro, il pensionato ha battuto la testa sul cemento ed è morto.

È successo in via Dante, a Mestrino, in provincia di Padova. Gino Boschetto, 70 anni, è morto sul colpo sotto gli occhi, attoniti, del nipote Cristiano Boschetto, 43 anni e della moglie, Renata Sanvido che si trovava sul terrazzo.

Forse un litigio all’origine della tragedia, come scrive il Mattino di Padova:

Il marito, stando in giardino, sulla parte anteriore dell’abitazione, le aveva passato il tubo giallo di gomma, collegato al rubinetto sul lato della casa. Il nipote Cristiano, però, non ne voleva sapere, temendo che l’acqua cadesse al piano di sotto, bagnando i vetri delle sue finestre. Da un paio d’anni almeno, per questioni legate alle tasse sulla casa, i due litigavano spesso e il malumore tra loro era costante, tanto che la pazienza da entrambe le parti era ormai esaurita. Cristiano ha chiesto di smettere, ma alla risposta negativa degli zii, si è recato sul lato della casa e ha iniziato ad avvolgere il tubo con la manovella