Tirrenia, si appende alla trave per fare una foto. Muore una donna di 43 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2020 17:26 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2020 17:27
Tirrenia, si appende alla trave per fare una foto. Muore una donna di 43 anni

Tirrenia, si appende alla trave per fare una foto. Muore una donna di 43 anni (Foto archivio Ansa)

Tragedia a Tirrenia, sul litorale pisano. Turista muore per farsi scattare una foto.

E’ accaduto domenica 6 settembre a Tirrenia dove una donna di 43 anni, residente a Settimo Torinese, è morta dopo che una trave di cemento le è crollata in testa.

A quella trave la donna si era appesa con le braccia per farsi scattare una foto dal fidanzato, ma si è spezzata e le è caduta sulla testa.

Il fidanzato, residente a Firenze e con lei a Tirrenia per trascorrere alcuni giorni di vacanza, ha subito chiamato i soccorsi, ma per la donna non c’è stato nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Pisa che ora attendono le disposizioni del pm Giovanni Porpora, che potrebbe autorizzare l’autopsia sul corpo.

La tragedia si è consumata in un giardino non lontano da Piazza Belvedere, nella zona del Bagno Imperiale, attorno all’ora di pranzo.

La famiglia della donna è stata da poco avvisata dai carabinieri. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, la donna assieme al fidanzato si era introdotta in un’area recintata, interdetta al pubblico, all’interno di un noto stabilimento.

Qui si era appesa a una trave di cemento sorretta da due finte colonne romane con capitelli per farsi scattare una foto dal fidanzato. Ma quella non ha retto al peso ed è crollata. (Fonte: Agi).