Crotone, Giulietti: “Sbagliata l’onorificenza al generale del caso Impastato”

Pubblicato il 21 Maggio 2012 13:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2012 13:08

CROTONE – “Il circolo Sel di Crotone e molti esponenti del Pd hanno protestato per la decisione della provincia di Crotone di concedere una speciale onorificenza al generale Tito Baldi Honorati per i meriti da lui acquisiti nella lotta contro la criminalità tra il 1974 e il 1978. Nessuno vuole mettere in discussione tali meriti, ma hanno assolutamente ragione quelli che si oppongono quando ricordano che il generale fu inserito nell’elenco di coloro che avrebbero contribuito a ” depistare ” le indagini relative all’assassinio di Peppino Impastato, giornalista e rigoroso oppositore della mafia”. Lo scrive Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo 21.

“Per non citare altri episodi puntualmente riportati dalle associazioni di Crotone che si oppongono alla decisione di concedere tale onorificenza. Ci auguriamo che la provincia di Crotone voglia ripensarci e non insistere su una ipotesi oggettivamente sbagliata ed ambigua. Siamo sicuri che, pur nel pieno rispetto delle autonomie locali, il prefetto e lo stesso ministero degli interni non mancheranno di far sentire la loro voce”.