Tiziano Ferro assolto dall’accusa di evasione fiscale da 3 mln di euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 dicembre 2017 8:41 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2017 8:41
tiziano-ferro

Tiziano Ferro in una foto d’archivio Ansa

LATINA – Tiziano Ferro assolto dall’accusa di evasione fiscale: il tribunale di Latina ha assolto il cantante con la formula piena “perché il fatto non sussiste” da tutte le accuse a lui mosse nel procedimento penale che lo vedeva imputato per reati fiscali. Durante il dibattimento – spiega un comunicato diffuso dall’entourage dell’artista – è emerso che nel trasferimento fiscale non c’era nulla di fittizio e che la condotta di Tiziano Ferro è sempre stata improntata alla massima trasparenza e correttezza. Il giudice ha assolto Tiziano Ferro con la più ampia formula prevista dal codice.

La sentenza è stata emessa dal giudice del tribunale di Latina Giorgia Castriota. L’accusa aveva chiesto per Ferro la condanna ad un anno: la procura lo accusava di di un’evasione fiscale da oltre 3 milioni di euro per avere trasferito fittiziamente la propria residenza in Gran Bretagna tra il 2006 e il 2008 sottraendosi alla tassazione italiana. Nel dibattimento, come sostenuto dal legale di Ferro, l’avvocato Giulia Bongiorno, è emerso che nel trasferimento non vi era nulla di fittizio.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other