Tiziano Gargano risponde a un annuncio per comprare un gatto. Il venditore su Whatsapp: “Non vendiamo ai transessuali”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2019 11:47 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2019 11:47
Tiziano Gargano risponde a un annuncio per comprare un gatto. Il venditore su Whatsapp: "Non vendiamo ai transessuali"

Un gatto calico tricolore (Foto d’archivio)

ROMA – Aveva contattato un inserzionista di Frosinone per acquistare un gatto. Ma al momento di stringere l’accordo quello si è tirato indietro. Su Whatsapp gli ha scritto: “Non vendiamo ai transessuali”. A raccontare l’incredibile caso al quotidiano la Repubblica è Tiziano Gargano, 50 anni, ausiliario del traffico a Cassino. 

Tiziano, che è omosessuale e da 20 anni condivide la vita col suo compagno, aveva risposto ad un annuncio trovato su Subito.it. Aveva scelto un gatto Calico tricolore. “Ne ho già tre, li amo – racconta – Sarebbe stato il quarto, ma…”. Il venditore gli ha detto che si sarebbero risentiti su Whatsapp per stabilire prezzo e luogo di consegna. Ma poi ci ha ripensato e gli ha inviato il messaggio omofobo. “Vergognati”, gli ha risposto Tiziano e quello lo ha pure bloccato.

“E’ assurdo – spiega sempre a Repubblica – che nel 2019 si venga discriminati per il proprio orientamento sessuale. Io per altro non sono transessuale, sono gay e sono felice. Ho una situazione sentimentale appagante, da tanti anni. Con il mio compagno avevamo deciso che mi avrebbe regalato questo gatto. Evidentemente quando il venditore ha visto la mia foto profilo su WhatsApp, si è indignato, è rimasto sconvolto. E si è mostrato per quello che è”. 

Fonte: Repubblica