Tommaso Guadagni, colpito da calcinacci a Napoli. Il giorno prima su Facebook…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2014 10:26 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2014 10:26

NAPOLI – Quando ha saputo del povero Salvatore Giuliano, morto ad appena 14 anni per un crollo sotto la Galleria Umberto I ha deciso di reagire a modo suo. E’ andato su Facebook e ha creato un gruppo di protesta, “incazzatore cittadino”. Non sapeva ancora, Tommaso Guadagni, che di lì a poco avrebbe rischiato di morire esattamente come Salvatore. Sempre a Napoli, sempre per calcinacci che piovono dal cielo.

Commerciante, 69 anni, Guadagni nella mattinata di lunedì 14 aprile si è fermato davanti a un vecchio stabile di via Firenze. E là è stato colpito da calcinacci che si sono staccati da un palazzo. Per fortuna di striscio: tanta paura, qualche escoriazione, stato di shock.

Certo, col senno di poi, quello che scriveva Guadagni su Facebook assume tutt’altro significato:

Muore un ragazzo nel fiore degli anni ed oggi i vv ff vanno spicconando tutti i palazzi fatiscenti, che a Napoli sono migliaia vergogna. Arimandiamoli affanculo