Toninelli, ennesima gaffe: “Sequestrati 12 viadotti sulla A16”. Ma sono solo le barriere…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 maggio 2019 13:43 | Ultimo aggiornamento: 4 maggio 2019 20:35

ROMA – La notizia è la seguente: la procura di Avellino, dopo la strage di Acqualonga, ha sequestrato le barriere bordo ponte su 12 viadotti dell’autostrada A16, nel tratto compreso tra Baiano e Benevento. Quindi, ripetiamo, la procura di Avellino ha sequestrato le barriere bordo ponte su 12 viadotti dell’autostrada A16. 

I sequestri, avvenuti nel tratto compreso tra Baiano e Benevento, avvengono nell’ambito dell’inchiesta bis sulla sicurezza delle infrastrutture scaturita dopo la strage del bus precipitato dal viadotto Acqualonga nel 2013.

Ma il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, via Twitter, cambia la notizia e scrive: “Dopo strage Acqualonga sequestrati 12 viadotti della A16 in Irpinia per irregolarità delle barriere. L’Ufficio ispettivo del @mitgov da tempo aveva denunciato anomalie nella gestione di #Autostrade e ha collaborato con la magistratura. Ecco perché stiamo cambiando il sistema”.

Ma il ministro si è confuso, evidentemente, perché, come ripetiamo ancora una volta, sono state sequestrate le barriere bordo ponte su 12 viadotto. Non sono stati sequestrati 12 viadotti come invece ha scritto il ministro. Non è, esattamente, la stessa cosa. Chissà che ne penseranno gli automobilisti quando leggeranno le informazioni errate del ministro dei Trasporti.

Il tweet di Danilo Toninelli

Il tweet di Danilo Toninelli