Tony Marciano, cantante neomelodico in carcere per droga, ora ai domiciliari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2015 9:19 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 9:20
Tony Marciano, cantante neomelodico in carcere per droga, ora ai domiciliari

Tony Marciano, cantante neomelodico in carcere per droga, ora ai domiciliari

NAPOLI – Dopo due anni di carcere per traffico di hashish, il cantante neomelodico Tony Marciano è ora agli arresti domiciliari. La Corte d’Appello di Napoli ha accolto la richiesta dell’avvocato del cantante napoletano, concedendo il beneficio dei domiciliari dopo due anni e mezzo di reclusione a Secondigliano, spiega Dario Sautto sul Mattino. 

Marciano era stato arrestato per traffico di droga nel luglio del 2012 nell’ambito di una inchiesta sul clan Gionta di Torre Annunziata. E proprio il boss “poeta” Aldo Gionta avrebbe ispirato alcune canzoni di Marciano come “Nun c0amma arrennere” (“Non ci dobbiamo arrendere”), messaggio rivolto ai pentiti.

Lo scorso gennaio, nel seguito della stessa inchiesta, i carabinieri hanno arrestato anche il figlio del cantante, di 27 anni, e alcuni parenti, ora tutti scarcerati dal Riesame.