Torino, studente aggredito in strada: “Sculetti come un fr…” e lo massacrano di botte

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 luglio 2018 14:55 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2018 14:56
Torino, studente aggredito in strada: "Sculetti come un fr..." e lo massacrano di botte

Torino, studente aggredito in strada: “Sculetti come un fr…” e lo massacrano di botte

TORINO – Hanno cominciato a insultarlo all’uscita della metropolitana perché “sculettava troppo“. Così un giovane di soli 19 anni è stato brutalmente aggredito sabato sera a Torino: dopo gli insulti sono arrivate le botte. E’ finito all’ospedale con una clavicola e un piede fratturati: lo hanno dimesso con una prognosi di almeno 30 giorni. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

L’aggressione omofoba si è consumata al termine di una serata trascorsa con gli amici in un locale di San Salvario, quartiere della movida torinese. E’ stata la stessa vittima, in una intervista al Corriere della Sera, a raccontare quegli attimi di terrore: “Continuava a ripetermi che sculettavo come un frocio. Anzi, che ero ‘troppo frocio”.

Colpito alle spalle, il giovane è stato picchiato davanti a decine di persone che non sono intervenute per difenderlo. Dopo la notte in ospedale, il ragazzo che ha appena superato la maturità e sogna di diventare stilista, si è subito recato alla polizia per denunciare l’accaduto.

“Credo sia doveroso non rimanere in silenzio – ha detto – di fronte a qualsiasi tipo di discriminazione. E penso che sia giusto che questa persona paghi per quello che ha fatto”, conclude il giovane che, per colpa delle fratture, dovrà rinunciare al viaggio della maturità. “Spero almeno che la polizia identifichi quel bullo”.