Torino. Bimbo 18 mesi scomparso ai giardinetti, potrebbe averlo rapito il padre

Pubblicato il 12 Giugno 2010 17:25 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2010 19:47

Potrebbe essere frutto di una contesa familiare la scomparsa del bimbo di 18 mesi, sparito dai giardini pubblici di Vanchiglietta a Torino. E’ una delle ipotesi su cui lavorano gli investigatori della questura, che hanno raccolto la testimonianza della madre marocchina di 33 anni, del piccolo scomparso.

I rapporti tra la donna e l’ex convivente, un algerino clandestino in Italia e con diversi precedenti penali alle spalle, erano infatti burrascosi. I due non vivevano più insieme da alcuni mesi e, quando si vedevano, litigavano spesso. Nel marzo scorso, secondo quanto si apprende, la madre avrebbe denunciato l’uomo, accusandolo di averla picchiata e di avere tentato, senza riuscirci, di portare via il bambino.

L’ultima litigata tra i due pochi giorni fa, quando l’uomo avrebbe minacciato l’ex compagna di “sparire per sempre” portandosi via il figlio.

“Era lì davanti a me, vicino allo scivolo, ma all’improvviso non l’ho più visto”, ha riferito la madre, che al momento della scomparsa era in compagnia di un’amica. “Ci siamo messi subito a cercarlo – ha aggiunto in lacrime – ma non lo abbiamo più trovato”.

 Solo dopo alcune ore, a notte ormai fonda, la madre disperata si è decisa a rivolgersi alla polizia. Alle ricerche partecipano anche i vigili del fuoco, che stanno scandagliando il fiume nel timore che il bambino possa essere caduto nelle acque.

Ma questa ipotesi è stata subito messa da parte dopo le prime riceerche dei vigili del fuoco. E’ difficile  che il bimbo possa avere raggiunto da solo una delle sponde. L’area giochi di piazza Toti, zona di Torino a forte immigrazione straniera, si trova infatti ad alcune centinaia di metri da entrambi i fiumi.

Per raggiungerli il bimbo di un anno e mezzo avrebbe dovuto percorrere a piedi un lungo tratto, per di più molto trafficato sia da auto che da pedoni, attraversando pure alcune strade di importante comunicazione che costeggiano i due fiumi.