Torino/ Caterina Ghiglione, l’anziana scippata da ragazza eroinomane, è in prognosi riservata

Pubblicato il 20 Luglio 2009 20:01 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2009 20:02
È stata scippata e gettata in terra con violenza per pochi euro, e ora è ricoverata in prognosi riservata all’ospedale Maurizian a Torino.
È successo nel quartiere di San Salvario: la vittima dell’aggressione è un’ultraottantenne, Caterina Ghiglione, immediatamente portata in ospedale, dove le è stata diagnosticato un ematoma cerebrale. Al momento le sue condizioni sono molto gravi.
Gli investigatori hanno indagato da subito negli ambienti legati alla tossicodipendenza, e dopo aver visionato le videoregistrazioni delle telecamere poste all’angolo tra Via Nizza e via Berthollet hanno identificato la scippatrice: Bonina Ferrara, di 35 anni, tossicodipendente.
La donna è stata bloccata mentre si aggirava nei pressi della stazione ferroviaria di Porta Nuova, indossando ancora gli stessi pantaloni e la stessa borsetta che aveva al momento dell’aggressione.  Nel reggiseno erano tenuti nascosti sei grammi di eroina e uno di hashish.