Torino: clochard Aziz Salif ucciso a botte per una lattina di birra

Pubblicato il 12 Aprile 2012 14:43 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2012 15:15

TORINO – Ucciso a botte per una lattina di birra: si chiude cosi', con il responso dell'esame autoptico sul cadavere, il giallo sulla morte di Aziz Salif, il clochard marocchino di 49 anni ucciso lo scorso giovedi' a Torino, vicino alla Questura. In un primo momento si parlo' di accoltellamento, poi di omicidio con un corpo contundente.

Ma il fermato, un altro clochard, Marcello Del Piano di 45 anni, aveva raccontato di avere aggredito l'uomo a calci e pugni per una lattina di birra contesa.

L'autopsia del medico legale Roberto Testi, incaricato dal pm Gabriella Viglione, ha confermato la versione di Del Piano: Aziz e' morto per le percosse subite.