Torino, commercialista incinta si uccide alla Cenisia: lancio dall’ottavo piano, era al nono mese

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 28 Gennaio 2022 - 11:01
Torino, commercialista incinta si uccide alla Cenisia: lancio dall'ottavo piano, era al nono mese

Torino, commercialista incinta si uccide alla Cenisia: lancio dall’ottavo piano, era al nono mese (Foto d’archivio Ansa)

Una commercialista incinta si è uccisa a Torino, nel quartiere Cenisia. Un suicidio che ha sconvolto i suoi cari e chiunque la conoscesse. La donna aveva solo 37 anni e non sembrava avere segni di malessere. Un gesto improvviso che forse non troverà mai una spiegazione.

Torino, commercialista incinta si uccide in piazza Adriano, alla Cenisia

La donna era al nono mese di gravidanza. Alle amiche aveva confessato di aspettare un maschietto. Quando si è lanciata dal balcone del suo appartamento, era al telefono con una sua amica. Che, quando ha visto che non rispondeva più, ha subito allertato i soccorsi. La donna abitava in Piazza Adriano, nel quartiere Cenisia di Torino, a pochi passi dal Tribunale.

Il marito non sospettava niente, la donna stava bene

Il marito, i parenti e gli amici concordano sul fatto che fosse impossibile prevedere un gesto simile, dato che la danno non dava segni di malessere. Lei e il marito erano sposati da un anno.

Il Corriere di Torino ipotizza che la donna fosse molto stanca, visto che stava portando a termine la gravidanza nonostante non avesse mai smesso di lavorare. Ma è possibile che il suo malessere venisse da più lontano, e che fosse stato acuito da un periodo di forte stress fisico.