Torino, consiglieri Lega indagati per blitz contro sala di preghiera islamica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2015 20:05 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2015 20:05
Torino, consiglieri Lega indagati per blitz contro sala di preghiera islamica

Torino, consiglieri Lega indagati per blitz contro sala di preghiera islamica

TORINO –  I consiglieri comunali torinesi Fabrizio Ricca e Roberto Carbonero, della Lega Nord, sono stati indagati per il blitz del 28 luglio contro la sala di preghiera per musulmani adibita in Municipio in occasione di un incontro internazionale sulla moda islamica.

Nell’invito a comparire davanti ai magistrati il reato ipotizzato è la violazione della Legge Mancino del 1993 sulla discriminazione razziale.

La Digos di Torino, a cui sono stati affidati “accertamenti urgenti” per verificare “l’eventuale rilevanza penale dell’accaduto”, ha acquisito il video postato su Facebook dai due consiglieri leghisti. Loro sostengono di avere agito per difendere la laicità dell’istituzione e non perché animati da sentimenti di avversione nei confronti della religione musulmana.