Torino, Csa Murazzi sotto sequestro: sigilli al centro sociale lungo il Po

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2013 12:40 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2013 12:41
Torino, Csa Murazzi sotto sequestro: sigilli al centro sociale lungo il Po

Torino, Csa Murazzi sotto sequestro: sigilli al centro sociale lungo il Po

TORINO – La Procura di Torino ha ordinato il sequestro del Centro Sociale Murazzi. I sigilli sono scattati dopo che il Csa (già destinatario di un sequestro poco tempo fa) aveva continuato tranquillamente a svolgere le proprie attività. La notizia del sequestro è stata data, prima di tutti, dal blog InfoAut

I Murazzi  sono un luogo storico di ritrovo della movida torinese. Situati lungo il Po, hanno dato il là, negli ultimi anni, alla proliferazione di locali sul lungofiume.

InfoAut, che ha dato voce agli occupanti dei Murazzi, ha spiegato perché chi sta dietro al centro sociale ha deciso di non rispettare l’ordinanza della Procura.

Anche dopo il sequestro dell’impianto la musica non si è spenta, si è contestata duramente la scelta tutta politica e non solo giudiziaria di lasciare all’abbandono e allo spaccio le arcate che per molte generazioni di torinesi hanno rappresentato la possibilità di incontrarsi, conoscersi e socializzare. Questa politica di desertificazione puzza di speculazione da molto lontano, i progetti per la riassegnazione delle arcate parlano chiaro, l’obbiettivo del Comune è quello per l’ennesima volta di una “riqualificazione” che in realtà vede solo soldi espropriati dalle tasche dei cittadini e ben pochi pro per gli stessi.